Premio Internazionale

Francesco d’Assisi e

Carlo Acutis

Per un’economia di fraternità

Vincitore – maggio 2021

-Istituto Serafico di Assisi-

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Papa Francesco ha fatto appello per un rinnovamento dell’economia, in cui a tutti sia assicurato il necessario e soprattutto un lavoro dignitoso. In connessione con l’enciclica Laudato sì sulla custodia della casa comune, con l’enciclica Fratelli tutti, firmata ad Assisi, il Santo Padre auspica una visione globale della fraternità che, incardinata sull’unica paternità di Dio, esige la crescita di atteggiamenti fraterni che si riflettano anche nelle strutture che caratterizzano la vita sociale ed economica.

La Diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino sta rispondendo direttamente a questa chiamata di Papa Francesco con l’istituzione di un Premio annuale da assegnare a un progetto specifico, avviato “dal basso”, cioè a livello di base, da persone, soprattutto di età inferiore ai 35 anni, enti o società (come le strutture educative, assistenziali o di recupero), che cercano di prendersi cura dei più svantaggiati. Alla domanda ritenuta più meritevole sarà conferito il Premio in una corresponsione in denaro, non superiore a 50.000 euro (Cinquantamila/00) per l’anno 2022. Al vincitore sarà inoltre consegnato un foulard con l’immagine della spogliazione, in ricordo del gesto con cui l’allora Vescovo di Assisi, Guido, coprì il giovane Francesco Bernardone nel momento della sua spogliazione, e un’icona con il logo del Premio, portando i volti di san Francesco e del beato Carlo Acutis. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 31 ottobre 2021. Tutti i dettagli sono visibili cliccando sui link allegati.

Le ultime notizie :

Francesco d’Assisi

e l’economia

della fraternità